Rinnovabili termiche, freddo e caldo al naturale

Teleriscaldamento verde

Rinnovabili termiche, freddo e caldo al naturale.
Quarta Conferenza nazionale di Amici della TerraLunedì 13 maggio 2013 e 
Martedì 14 maggio 2013 Palazzo delle ex Stellinbe, Corso Magenta Milano

Le fonti rinnovabili termiche incidono sulla parte più consistente dei consumi energetici, quella del riscaldamento e del raffrescamento; spesso utilizzano tecnologie innovative e manifatture nazionali; con meno incentivi possono dare grandi risultati in termini di risparmio di energia e di contenimento di emissioni. Nonostante questi aspetti siano noti da anni agli esperti e a coloro che decidono in materia di energia e ambiente, solo da pochi mesi le fonti rinnovabili termiche sono state riconosciute meritevoli di sostegno per raggiungere gli obiettivi europei al 2020, quando le bollette dei consumatori sono già troppo appesantite a causa dei sussidi alle fonti rinnovabili elettriche intermittenti. Bisogna correggere questi squilibri in modo ben più deciso di quanto non faccia la SEN, favorendo gli investimenti nelle fonti rinnovabili termiche e valorizzando lo sviluppo delle filiere industriali italiane.

Ore 9:30
Prima sessione: Le rinnovabili termiche per l’Italia: a che punto siamo?
PRESIEDE E COORDINA: Stefano Apuzzo, Presidente Amici della Terra della Lombardia 
RELAZIONI:
Rosa Filippini, Presidente Amici della Terra - “Le rinnovabili termiche: meno costose, più efficienti”
Simone Landolina, European Technology Platform on Renewable Heating and Cooling - “Le rinnovabili termiche in Europa”
Sara Romano, Direttore generale Ministero dello Sviluppo economico - “Il ruolo delle fonti rinnovabili termiche per gli obiettivi al 2020”
Costantino Lato, GSE - “Le Regole applicative del Conto energia termico”
Mario Cirillo, Osservatorio energia REF-E - “Le rinnovabili termiche nel mercato della climatizzazione”
Marco Flavio Cirillo, Sottosegretario Ministero dell’Ambiente

Ore 11:00
TAVOLA ROTONDA a cura di CARTE - “Criticità e aspettative delle filiere per le FER termiche”
INTRODUCE E COORDINA: Aldo Deias, Presidente del Distretto agroenergetico lombardo
INTERVENTI:
Francesco Ciancaleoni, Coldiretti
Riccardo Del Mastro, Presidente Consorzio Geo HP
Bruno Bello’, Presidente Co.AER
Roberto Jodice, Direttore Cortea
Luca Schiavio, Consorzio Q-RAD
Nadia Carbonaro, CECED Italia
Francesco Orioli, ANEST

Ore 13:30/15:00 - Buffet 
Seconda sessione: Rinnovabili termiche ed efficienza negli edifici
COORDINA: Luigi De Paoli, Università Bocconi Milano
RELAZIONI:
Anna Martino, CTI - “Rinnovabili ed efficienza negli edifici: norme tecniche e certificazione”
Pietro Bonello, Scuola FUSPA - “La qualificazione degli installatori”
Dario Di Santo, FIRE - “Gli edifici fra obblighi e opportunità”
CASI STUDIO ESEMPLARI:
Mauro Dalmazzone, Responsabile SVIT enipower spa
Luca Meini, Enel energia S.p.A.
Massimo Rovati, AGESI
Gabriele Di Prenda, Ariston Thermo
Francesco Orioli, Soltigua
Lorenzo Angelini, Direttore Tecnico Feralpi Group
Andrea Calabrese, ENEA - Unità UTTEI-TERM
Luca Dal Fabbro, Presidente Domotecnica
 
Ore 17:30
Chicco Testa, Presidente Assoelettrica
Presenta il pamphlet “Chi ha ucciso le rinnovabili”
Dibattito coordinato da Pia Saraceno, Presidente di REF-E 

Martedì 14 maggio 2013

Molte grandi città europee si riscaldano per mezzo di reti urbane utilizzando il calore residuo di impianti diversi, che altrimenti andrebbe sprecato. Il sistema, funziona con successo anche in Italia, a Brescia, da oltre 40 anni. Oggi nel nostro paese il teleriscaldamento può essere esteso a molti ambiti urbani anche grazie all’integrazione delle fonti rinnovabili nelle reti di teleriscaldamento. Nuove tecnologie consentono inoltre di ampliare la qualità del servizio e di fornire anche il raffrescamento degli edifici consumando meno energia e riducendo le emissioni inquinanti e climalteranti.

Ore 9:30
Prima sessione: L’integrazione delle fonti rinnovabili nelle reti di teleriscaldamento
INTRODUCE E COORDINA: Tommaso Franci, Direzione nazionale Amici della Terra
INTERVENTI:
Alessandro Guercio, Sales Area Manager di Turboden - “I sistemi ORC Turboden in applicazioni a biomassa, geotermia e nei recuperi da processi industriali, connessi alle reti di teleriscaldamento”
Riccardo Battisti, Ambiente Italia - “Il solare per il teleriscaldamento”
Lorenzo Spadoni, Responsabile sviluppo e gestione teleriscaldamento di A2A - “Energie rinnovabili per il teleriscaldamento”
Franco Buscaroli, Settore Teleriscaldamento del Gruppo Hera - “La geotermia per il teleriscaldamento: il caso di Ferrara”
Filippo Baretti, Settore sviluppo energetico sostenibile Regione Piemonte - “Il contributo del teleleriscaldamento agli obiettivi di burden sharing: il caso del Piemonte”
Roberto Amidei, Direttore generale di GES (Geo Energy Services) - “La geotermia per il teleriscaldamento: il caso Toscana”
Fernando Pettorossi, Capo del Gruppo pompe di calore di Co.AER - “Pompe di calore per il teleriscaldamento”
Marco Golinelli, Vice Presidente Wärtsila Italia
Paolo Tarantino, Direttore tecnico Cogeme S.p.A. - “Teleriscaldamento freddo”

Ore 13:30- 15:00 - Buffet
Seconda sessione: Teleriscaldamento e politiche energetiche territoriali: il ruolo di Regioni ed Enti locali in una prospettiva europea
INTERVENTI:
Pierfrancesco Maran, Assessore all’ambiente Comune di Milano
Charles Berkow, ambientalista e membro del Consiglio di Amministrazione di Fortum - “Il teleriscaldamento a Stoccolma”
Agostino Ghiglia, Assessore all’innovazione della Regione Piemonte
Claudia Terzi, Assessore all’ambiente della Regione Lombardia *

TAVOLA ROTONDA - “Politiche per la promozione del teleriscaldamento”
MODERA: Emanuele Martinelli, Direttore editoriale Energia Media
INTERVENGONO:
Rino Romani, Responsabile UTEE (Unità Tecnica Efficienza Energetica) dell’ENEA
Vincenzo Albonico, Presidente AGESI
Marcello Capra, Ministero Sviluppo economico
Federico Testa, Professore economia e gestione imprese - Università di Verona
Stefano Saglia, responsabile energia del PDL
Stefania Crotta, Rappresentante Conferenza delle Regioni
Adolfo Spaziani, Direttore generale Federutility
Andrea Ponta, Vicepresidente AIRU
Walter Righini, Presidente FIPER
------------------------------
L'ingresso è libero. Per motivi organizzativi è necessario confermare la propria partecipazione, compilando l’apposita scheda di registrazione sul sito www.amicidellaterra.it
  • Visite: 1277